Per info e richieste: +39 331 3552064 info@dfgreen.it

Le tipologie di vetro presenti in commercio | Quali scegliere...

Tipologie di vetro: quale scegliere, perché e caratteristiche dei vari vetri

Devi sostituire un vetro alla tua finestra? oppure devi acquistare gli infissi e ti stai chiedendo quale vetro scegliere? Oggi vediamo di dare risposta, a questi tuoi dubbi.

Essere a conoscenza delle tipologie di vetro esistenti e delle differenze tra l'uno e l'altro, ti aiuterà nella scelta quando ti rivolgerai all'installatore professionista.

A seconda delle varie esigenze, l'evolversi della tecnologia di produzione, ha consentito di avere il vetro ideale: isolamento termico e acustico, privacy e protezione dall'irraggiamento solare, sicurezza (dalle rotture accidentali, piuttosto che dai tentativi di effrazione dei ladri). 
Per rispondere a queste esigenze, esistono in commercio: vetri bassi emissivi, vetri a controllo solare e/o riflettenti, vetri autopulenti, vetri stratificati di sicurezza (antinfortunistici), vetri blindati o antisfondamento.

Prima di parlare di queste caratteristiche però vediamo come si compongono i vetri:

Singolo Vetro
Probabilmente ancora oggi, risulta essere il vetro più diffuso, ma è quello che offre tutti gli svantaggi possibili in un'abitazione. Nessuna sicurezza e alta dispersione termica e acustica.
Pessimo isolante, comporta costi in energia molto alti. 

Doppio Vetro (Vetro Camera)
Il vetro camera comunemente definito "doppio vetro" è la composizione di 2 lastre di vetro che vengono separate tra loro per creare uno spazio (la camera), unite lungo il perimetro tramite una canalina sigillata con materiale plastico e riempita di sali minerali utilissimi per l'assorbimento dell'umidità.
All'interno di questa "camera" viene praticamente eliminata l'aria sostituendola con dei gas (argon, kripton e xeno), ideali per l'isolamento termico.

Triplo Vetro
Come il precedente è composto da vetro più camera, con la differenza di avere una camera e una lastra di vetro in più rispetto al doppio vetro. Il triplo vetro che a livello commerciale, da molti venditori viene ormai spacciato come la soluzione a tutti i mali, non sempre risulta essere così utile per la tua abitazione.
Una camera e un vetro in più, è vero, garantiscono una miglioria ulteriore rispetto al già ottimo isolamento termico del doppio vetro, ma è altrettanto vero l'aumento consistente di peso da sostenere per l'infisso, causandone alla lunga nel tempo, un rischio di maggior deterioramento delle giunture di sostegno.
Inoltre, vi è un abbattimento superiore dell'irraggiamento solare e in situazioni dove nelle mezze stagioni farebbe comodo un po' di riscaldamento naturale degli ambienti, l'effetto sarà quello di avere una casa fredda.
In ultima analisi, il costo di acquisto: notevole da sostenere se si deve effettuare l'installazione di tripli vetri in tutta l'abitazione (farlo solo con alcune finestre, non ha alcun senso).

Adesso che ti abbiamo chiarito la composizione delle tipologie di vetro, vediamo come si combinano tra loro aggiungendo componenti diversi a seconda di finalità ed utilizzi diversi: I singoli vetri (lastre di vetro) possono essere "monolitici", "stratificati" o "temperati".

Vetro Monolitico
Chiamato anche "float" il vetro monolitico è il vetro classico appena uscito dal forno di fusione.

Vetro Stratificato di Sicurezza
Questa tipologia di vetro più conosciuto come "Vetro Antinfortunistico", si ottiene dalla lavorazione del vetro monolitico, andando ad assemblare due o più lastre di vetro mediante l’applicazione di intercalari plastici (PVB nella maggioranza dei casi).
Si chiama di sicurezza, in quanto in caso di tentata rottura volontaria o accidentale, il vetro stratificato grazie agli intercalari plastici, rimane attaccato in frammenti evitando il cedimento (più aumentano gli intercalari plastici, maggiore sarà la resistenza agli urti).

Vetro Temperato
Il vetro temperato non è altro che un vetro monolitico al quale si induce un trattamento termico che gli conferisce particolari proprietà di resistenza alla rottura.
In caso di rottura il vetro temperato si sgretola in piccole parti, evitando di danneggiare le persone.  

Tutte le tipologie di vetro appena viste, possono essere ulteriormente personalizzate, attraverso particolari lavorazioni atte a: aumentare la privacy, l'oscuramento e il comfort energetico.
A seconda dei casi infatti, è possibile avere:

Vetro Riflettente
Il vetro subisce un particolare trattamento di "rivestimento riflettente". Questo tipo di vetro appunto viene rivestito con un sottile strato metallico che ha la funzione di riflettere le radiazioni solari e riduce dunque il calore che ne scaturisce all’interno dell’abitazione. Indicato particolarmente in zone molto calde o zone molto esposte al sole.

Vetrocamera Bassi Emissivi
Questa tipologia, si tratta un classico vetrocamera (descritto in precedenza), la cui parte interna del vetro viene trattata con ossidi metallici che ne riducono ulteriormente la dispersione termica. Il rivestimento che viene applicato sul vetro è sottile ed invisibile. 

Prima di concludere, vediamo un ultimo aspetto, che per ragioni tecniche (era necessario spiegare prima tipologie e caratteristiche) abbiamo lasciato per ultimo: acquistare VETRI ANTINFORTUNISTICI o VETRI ANTISFONDAMENTO?

Abbiamo lasciato la spiegazione in fondo, proprio perché prima di rispondere a questa domanda era necessario aver ben chiare le composizioni dei vetri.
La differenza sostanziale tra le due tipologie risulta essere su 3 fattori: 1) prezzo 2) peso 3) resistenza
All'aumentare della classe di resistenza (ebbene si, anche i vetri hanno le classi di resistenza alla rottura) il vetro antisfondamento ha un costo decisamente più elevato rispetto al vetroantinfortunio.
Ma non solo: anche il peso sarà maggiore (vedi triplo vetro) con consenguenze nel tempo sull'infisso.
Detto questo, è innegabile che il vetro antisfondamento subendo maggiori stratificazioni e avendo più "lastre di vetro" risulti essere più resistente allo scasso.

La D&F Green leader in Versilia | Lucca | Massa nella vendita e posa in opera di serramenti ed infissi in PVC, Legno e Alluminio, fornisce RIGOROSAMENTE vetri a norma di legge secondo la normativa (UNI:7697:2014).
Il nostro consiglio è quello di affidarsi SOLO ed ESCLUSIVAMENTE a professionisti SERI con comprovata ESPERIENZA nel settore.